Enti Locali – Servizi Pubblici – Agg. Dicembre

Ambiente

  1. Ogni amministrazione pubblica deve conformare le attività di propria competenza al raggiungimento degli obiettivi di contrasto ai cambiamenti climatici e miglioramento delle qualità dell’aria di cui al programma strategico nazionale che sarà approvato con D.P.C.M. entro il 14 dicembre 2019. (art. 1, D.L. 14 ottobre 2019, n. 111).
  2. Entro il 13 aprile 2020, i gestori di centraline e di sistemi di rilevamento automatico dell’inquinamento atmosferico,
    della qualità dell’aria e di altre forme di inquinamento ed i gestori del servizio idrico pubblicano in rete le informazioni sul funzionamento del dispositivo, sui rilevamenti effettuati e tutti i dati acquisiti. (art. 6, comma 2, D.L. 14 ottobre 2019, n. 111).

Spazi verdi urbani

  1. È autorizzata la spesa di 15 milioni di euro per ciascuno degli anni 2020 e 2021 per il finanziamento di un programma sperimentale di messa a dimora di alberi, di reimpianto e di silvicoltura, e per la creazione di foreste urbane e periurbane, nelle città metropolitane. (art. 4, comma 1, D.L. 14 ottobre 2019, n. 111).
  2. Con D.M. ambiente, tutela del territorio e del mare, da adottare entro il 14 dicembre, sono definite le modalità per la progettazione degli interventi ed il riparto delle risorse tra le città metropolitane. (art. 4, comma 2).
  3. Entro 90 giorni dalla data di pubblicazione del D.M. di cui al punto precedente, ciascuna città metropolitana presenta le progettazioni, corredate dei programmi operativi di dettaglio, con i relativi costi. (art. 4, comma 3).
    1. Il ministero provvede all’approvazione di almeno un progetto, ove ammissibile, per ciascuna città metropolitana.

Trasporto scolastico

  1. È autorizzata la spesa di 10 milioni di euro per ciascuno degli anni 2020 e 2021 per il finanziamento degli investimenti necessari alla realizzazione dei progetti sperimentali del servizio di trasporto scolastico con mezzi ibridi o elettrici per i bambini della scuola dell’infanzia e delle scuole statali del primo ciclo di istruzione. (art. 3, comma 1, D.L. 14 ottobre 2019, n. 111).
  2. Con D.M. ambiente, tutela del territorio e del mare, da adottare entro il 29 novembre, sono stabilite le modalità e i termini di presentazione delle domande e le spese ammissibili ai fini del finanziamento. (art. 3, comma 3).
  3. I progetti sono presentati da uno o più comuni, anche in forma associata, interessati dalle procedure di infrazione comunitaria n. 2014/2017 del 10 luglio 2017 e n. 2015/2043 del 28 maggio 2015 e riferiti ad un ambito territoriale con popolazione superiore a 100.000 abitanti. (art. 3, comma 2).

Trasporto pubblico locale

  1. Con D.M. infrastrutture e trasporti 28 agosto 2019, n. 395, è modificato il precedente D.M. 23 gennaio 2017, n. 25, finalizzato all’erogazione di risorse per l’acquisto di autobus per il trasporto pubblico locale tramite centrale unica di committenza Consip. (comunicato ministero infrastrutture e trasporti, in G.U. n. 255 del 30 ottobre 2019).

Mobilità urbana

  1. È autorizzata una spesa di 20 milioni di euro per ciascuno degli anni 2020 e 2021 per il finanziamento di progetti per la creazione, il prolungamento, l’ammodernamento e la messa in sicurezza di corsie preferenziali per il trasporto pubblico locale. (art. 2, comma 2, D.L. 14 ottobre 2019, n. 111).
    1. Con D.M. ambiente, tutela del territorio e del mare, da adottare entro il 29 novembre, sono stabilite le modalità e i termini di presentazione delle domande.
    2. I progetti sono presentati da uno o più comuni, anche in forma associata, interessati dalle procedure di infrazione comunitaria n. 2014/2017 del 10 luglio 2017 e n. 2015/2043 del 28 maggio 2015 e riferiti ad un ambito territoriale con popolazione superiore a 100.000 abitanti.
  2. Con D.M. infrastrutture e trasporti 4 agosto 2017, sono individuate le linee guida per i piani urbani di mobilità sostenibile (PUMS). (in G.U. n. 233 del 5 ottobre 2017).
    1. Con D.M. infrastrutture e trasporti 28 agosto 2019, n. 396. sono modificate le linee guida di cui al D.M. 4 agosto (avviso ministero infrastrutture e trasporti, in G.U. n. 255 del 30 ottobre 2019).
    2. Le città metropolitane, gli Enti di area vasta, i comuni e le associazioni di comuni con popolazione superiore a
      100.000 abitanti, predispongono ed adottano nuovi PUMS, secondo le linee guida entro il 20 ottobre 2020 (termine rinviato dal 20 ottobre 2019). (art. 3).
    3. Con periodicità biennale, deve essere predisposto un monitoraggio del piano volto ad individuare eventuali
      scostamenti rispetto agli obiettivi previsti e le relative misure correttive. (art. 4).

Codice dell’amministrazione digitale

  1. Con D.Lgs. 13 dicembre 2017, n. 217, sono apportate modifiche e integrazioni al codice dell’amministrazione digitale di cui al D.Lgs. 7 marzo 2005, n. 82, già modificato e integrato con D.Lgs. 30 dicembre 2010, n. 69, e con D.Lgs. 26 agosto 2016, n. 179. (in G.U. n. 9 del 12 gennaio 2018).
  2. Ciascuna amministrazione è tenuta ad affidare ad un unico ufficio dirigenziale la transizione allamodalità operativa digitale e i conseguenti processi di riorganizzazione finalizzati alla realizzazione di un’amministrazione digitale e aperta, di servizi facilmente utilizzabili e di qualità, nominando un Responsabile per la transizione al digitale (RTD). (art. 17, comma 1).
  3. Con Circolare ministro per la pubblica amministrazione, 1° ottobre 2018, n. 3, si richiamano le amministrazioni a provvedere con urgenza alla individuazione del RTD preposto all’ufficio per la transizione al digitale (obbligo in vigore dal 14 settembre 2016) e alla relativa registrazione sull’Indice delle pubbliche amministrazioni.
  4. Nelle amministrazioni in cui non sono previste posizioni dirigenziali, le funzioni RTD possono essere affidate ad un dipendente in posizione apicale o già titolare di posizione organizzativa in possesso di adeguate competenze tecnologiche e di informatica giuridica.
  5. Le funzioni di RTD possono essere esercitate anche in forma associata, in forma di convenzioni o mediante l’unione di comuni.
  6. Con Circolare ministero per la pubblica amministrazione, 1° ottobre 2019, n. 3, si sollecitano le amministrazioni inadempienti a provvedere con urgenza alla individuazione del RTD.
Commenti Facebook

Potrebbero interessarti anche...